Navigare Facile

Turismo

Cosa vedere e cosa fare a Spoleto

Tra gli edifici di spicco a Spoleto, il primo è sicuramente la Rocca Albornoziana: iniziata nel 1362, fu costruita molto lentamente tanto che nel 1370 non era ancora terminata. L'opera era stata autorizzata dal Papa Innocenzo VI su richiesta cardinale Albornoz e fu dimora di personaggi importanti, quali cardinali e papi; qui soggiornò come governatrice anche Lucrezia Borgia, figlia di Papa Alessandro VI.
Fu commissionata all'architetto Matteo Gattapone. Dal 1817 al 1982 fu utilizzata come carcere poi venne adibita ad edificio turistico.

Il Ponte delle Torri, lungo 263 m e alto 90, con le sue 10 arcate è ancor oggi considerata una costruzione mastodontica, che si mantiene inalterato da 7 secoli. Si ritiene anzi che vi fosse  una struttura preesistente, probabilmente un acquedotto di origine romana, su cui è poi stato costruito questo ponte.
Esso collega tra loro i colli Sant'Elia e Monteluco. Alle sue estremità erano state costruite due torri, a controllo del passaggio, ora andate distrutte. Lo stesso Wolfgang Goethe ne rimase impressionato durante una sua visita, e lo descrisse nel suo 'Viaggio in Italia'.

In posizione centrale la Cattedrale di S.Maria Assunta , in stile romanico, risale al XIII secolo e presenta interessanti sculture ed un bellissimo mosaico sulla facciata, oltre ad un colorato rosone.

Per gli amanti della natura, il Bosco di Monteluco con i suoi antichissimi lecci offre uno spettacolo di sicuro interesse.

Elenchiamo ora gli eventi più significativi che avvengono durante l'anno a Spoleto.

Sagra degli Asparagi ad Eggi, frazione di Spoleto si svolge tra la fine di aprile ed i primi giorni di maggio.

Il 26 giugno si apre il Festival dei Due Mondi, arrivato nel 2009 alla sua 52° edizione. Si tratta di un' 'officina' di messe in scena teatrali originali, alternata da esibizioni di cantanti famosi.

La seconda settimana di giugno nella frazione di Montefalco la rassegna 'Excellentia, Città e Vini da Meditazione' , organizzata dai Sommelier dell'Umbria, espone vini dolci e da meditazione.

La seconda domenica di ogni mese per le vie del centro si svolge il Mercato delle Briciole, con mostra e vendita di oggetti e mobili di antiquariato.